domenica 27 maggio 2018

APP YouPol attiva anche ad Asti dal 15 maggio

L'Ufficio Scolastico Provinciale di Asti segnala a tutte le scuole che dal 15 maggio è attiva, anche ad Asti, YouPol, la nuova App della Polizia di Stato.
La nuova App, scaricabile direttamente sullo smartphone da Apple Store e Play Store, consente di inviare segnalazioni alla sala operativa della Questura, anche in via anonima, se si è testimone o si è venuto a conoscenza di episodi di bullismo o traffico di stupefacenti.

La nuova App è stata presentata in data 14 maggio dal Questore dr.ssa Faranda Cordella nel corso di un incontro con i rappresentanti degli organi di informazione che si è tenuto presso la Sala Stampa “Calabresi” di questa Questura. All’evento ha preso parte anche la prof.ssa Martina Gado, in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Provinciale con il quale sarà avviata una partnership attraverso la quale veicolare il messaggio anche negli istituti scolastici della provincia.

YouPol” nasce per consentire ad ogni cittadino, giovane e meno giovane, di concorrere al miglioramento della vivibilità del territorio e della qualità della vita, perchè c’è bisogno di cittadini sempre più consapevoli e che si facciano partecipi del “sistema sicurezza”.

La Polizia di Stato, da sempre impegnata nella formazione civica dei ragazzi, con YouPol desidera coinvolgere gli adolescenti e responsabilizzarli sul rifiuto del consumo della droga e di ogni forma di violenza, realtà che troppo spesso restano sommerse e che sono fonte di emarginazione e grande sofferenza.

L’utente avrà anche la possibilità di effettuare una chiamata di emergenza, utilizzando un pulsante ben visibile di colore rosso, alla Sala Operativa della provincia nella quale si trova.

Al seguente LINK le informazioni da parte della Polizia di Stato.



venerdì 25 maggio 2018

Workshop Android e i Laboratori Didattici Innovativi

Mercoledì 6 giugno 2018 
dalle ore 14.30-17.30 
presso l'Auditorium ITIS Majorana - Via Cantore 119 Grugliasco (TO)

è stato organizzato dall'Associazione Dschola in collaborazione con Monti & Russo Digital srl e I Droni un seminario sul tema più caldo del momento:
Sarà l'occasione l'occasione di provare le tecnologie più innovative dei prossimi anni:


  • Android e le sue potenzialità didattiche
  • Green Lab, Tablet, DEX, MDM
  • Didattica, Coding e VR con i Droni
  • FLIP LIM, Monitor interattivi, Mirroring
  • Robotica Educativa con SAM
  • Laboratori Linguistici Mobili
  • Laboratori Scientifici Mobili
  • Realtà Virtuale, Video e Foto 360°
Programma della giornata:
14.30 accoglienza e presentazione generale
15.30 Workshop paralleli da 30 minuti
17.30 Fine lavori

Maggiori dettagli al seguente link


A cura di:
Dario Zucchini, Stella Perrone, Mattia Davì e tutto il team Dschola

domenica 11 marzo 2018

Al 7 marzo 2018 l’evento del Castigliano per la “Settimana del Rosa Digitale”

Mercoledì 7 marzo all’IIS “A. Castigliano” in piena cogestione degli studenti si è anche svolto l’evento legato alla tecnologia e alla sensibilizzazione sul ruolo femminile nella tecnologia e nell’informatica.
La settimana del Rosadigitale è una manifestazione per le pari opportunità di genere nel campo del digitale che ha lo scopo di abbattere le disuguaglianze tra uomo e donna. 

Organizzata dal movimento Rosadigitale e arrivata alla sua terza edizione, si è svolta in tutta Italia e all’estero, dal 2 al 12 Marzo 2018, in occasione della giornata internazionale della donna. 

L’iniziativa, che nel 2017, ha vantato più di 450 eventi in tutta Italia, è nata come viaggio iniziatico per sensibilizzare le persone alle pari opportunità in ambito tecnologico. 

Il nostro Istituto Castigliano è stato coinvolto in un grande evento a nome “Domani è già oggi” insieme all’ITI “Majorana” di Grugliasco e all’IIS “Avogadro” di Torino, promosso dalla referente regionale per il movimento, la dott.ssa Eleonora Pantò. 

Programmazione, web marketing, robotica, elettronica, graphic e web design, giornalismo online, digital painting, fotografia digitale e tanti altri sono stati i temi declinati in questa terza edizione della rassegna, di portata europea, che vuole lanciare un forte messaggio di sensibilizzazione, accogliendo nelle sue giornata anche la festa delle Donne, ricordando così a bambine, ragazze e anziane, studentesse e docenti, mamme, lavoratrici storie ed esempi di grandi donne informatiche che hanno contribuito e che, in alcuni casi, tuttora cooperano attivamente per la società rendendola più innovativa. 

Nella mattina del 7 marzo dalle 8.45 alle 12.30 sono stati ospiti nei laboratori della scuola gli allievi delle classi 3^ e 4^ della Scuola Elementare di Tonco accompagnati dalla docente Anna Pittiu. Ad accoglierli studenti e studentesse delle nostre classi 2S, 2T e 3B. I piccoli ospiti sono stati divisi in due gruppi che si sono alternati in due ambienti: 

- nel Fablab dove hanno svolto attività di coding unplagged e di progettazione e produzione di oggetti e rose con l'utilizzo di stampante a Taglio Laser e stampante 3D, supportati dai ragazzi della nostra classe 3B nel ruolo di tutor; 

- nel laboratorio di Informatica I-6 i piccoli ospiti si sono cimentati per la prima volta con la programmazione in Scratch. Il microprogramma che hanno realizzato ha visto come protagonista un gattino che, dopo essere stato un po’ animato e aver fatto conoscenza con i piccoli ospiti, poneva domande su alcune donne che hanno avuto un ruolo importante in campo tecnologico, presentando sullo stage una foto. In tale laboratorio i bimbi, impegnati e affascinati, sono stati assistiti magnificamente dalle allieve della classe 2T. 

Per l’intera mattinata ho girato in mezzo alle attività, ho osservato e intervistato tutti i protagonisti della giornata. Sembrava quasi impossibile che attività così diverse fra loro e partecipanti di età molto differente potessero coesistere e armonizzarsi perfettamente. Mi pareva di essere stata catapultata in una grande piccola impresa dove tutti sembravano essere felici e al posto giusto, in un ingranaggio completamente sincronizzato. 

Tutti impegnati e tutti con un ruolo diverso: l’accoglienza le riprese video e le foto sono stati curati da alcuni allievi della 2T, gli ambienti sono stati decorati con striscioni di rose e simboli digitali realizzati dalle ragazze della 2S. 

Ad osservare le attività un gruppo di docenti neo immessi in ruolo della provincia di Asti che hanno potuto assistere a momenti di didattica innovativa. Hanno coordinato con me l’iniziativa i docenti Jessica Paschini, Marco De Martino e Mirko Marengo

Più di tre ore sono volate nella completa soddisfazione di grandi e piccini. 

A tutte le studentesse e a tutti gli studenti è stato chiesto di compilare un questionario sul loro rapporto con le tecnologie digitali. L’indagine per l’IIS “Castigliano” è da me monitorata nell’ambito del progetto “Contrastare il gender gap nel digitale”, al quale partecipa l’istituto; il progetto è promosso dall’Università di Torino e coordinato dalla Prof.ssa Mariella BERRA del Dipartimento CPS (Culture Politiche Società) dell’Università.

a cura di Stella Perrone

LINK1 IMMAGINI Rosa Digitale 7 marzo 2018
LINK2 IMMAGINI Rosa Digitale 7 marzo 2018

LINK ai PROGETTI Scratch di ROSA DIGITALE






domenica 25 febbraio 2018

Programmo anch'io al Castigliano di ASTI

Si sono svolte al 2 e al 23 febbraio 2018 le prime due lezioni del Progetto Diderot 2017-18 – Linea Programmo anch’io – presso l’IIS “Castigliano” di ASTI. 
L’iniziativa “Programmo anch’io”, promossa dall’Associazione Dschola all’interno del Progetto Diderot della fondazione CRT, si rivolge alle classi II e III delle scuole secondarie di I grado e al biennio delle scuole secondarie di II grado con l’obiettivo di sviluppare la creatività attraverso videogame o storytelling utilizzando l’innovativo linguaggio di programmazione Scratch, un software gratuito elaborato dal MIT di Boston, ideale per fornire i fondamenti del coding e del pensiero computazionale in modo semplice e accessibile a tutti.
Classe 1S
Il progetto "Programmo anch’io" prevede una formazione presso le scuole partecipanti di 6 ore totali, suddivise in due incontri da 3 ore per ogni classe, da svolgersi nella stessa giornata, la cui partecipazione è gratuita per tutte le scuole.

La prima lezione per il nostro Istituto ha visto impegnate la classe 1S per le prime tre ore e la classe 2S per le successive tre. Venerdì scorso, 23 febbraio, è stata la volta delle attività progettuali nelle prime tre ore dei ragazzi della 1T e nelle ore successive degli studenti della classe 1S al loro secondo ed ultimo incontro di progetto. Il tempo in entrambe le lezioni è volato nel laboratorio III 16: ho visto studenti appassionati, impegnati, ho visto i loro occhi brillare; li ho visti curiosi di imparare, desiderosi di sperimentare. 
Classe 2S
Alcuni di loro conoscevano un po’ Scratch, ma la maggioranza dei ragazzi non aveva esperienze di programmazione. Ho visto il sorriso nei loro occhi, non ho percepito noia. I docenti accompagnatori delle classi coinvolte sono stati favorevolmente colpiti dalle attività, hanno subito pensato ad ulteriori spunti didattici. Ospiti d’eccezione alcuni miei studenti della classe 5S che,come anche è stato per lo scorso anno, si sono offerti volontari per un’attività di tutor con gli studenti più giovani. Hanno girato in mezzo alle postazioni pc e hanno guidato alla costruzione dei progetti scratch ed hanno ..imparato con loro. 
“Io starei sempre qui!” ha detto la tutor Marta alla fine dell’esperienza. “Ma ..come? allora non avremo altre lezioni?” mi ha chiesto con rammarico una ragazza di 1S al termine del loro secondo incontro di progetto. 
Classe 1T
Come sempre l’esperienza della linea “Programmo anch’io” non delude mai le aspettative di grandi e piccini. 
Non ci resta che attendere l’ultima lezione per l’IIS Castigliano di Asti prevista per venerdì 9 marzo.

Hanno svolto il ruolo di tutor gli studenti della classe 5S:
Valentina Cinello
Matteo Dacasto
Michela Molino
Deborah Novara
Giulia Nicola
Martina Pavia
Ilaria Soragni
Marta Vogogna

Classe 1T e tutor d'aula

Classe 1T - 23 feb 2018

A cura di Stella Perrone

martedì 13 febbraio 2018

Domani è già oggi: un evento di Rosa Digitale

Dopo il successo dell’edizione 2017, Domani è già oggi – un evento di Rosa Digitale, torna anche quest’anno: per appassionarsi alle STEAM – Science, Technology, Engineering, Art e Mathematics, i migliori tutor sono gli studenti stessi che guideranno laboratori specializzati per gli studenti più piccoli, con l’obiettivo di contrastare le disuguaglianze di genere a partire dalla scuola. La nostra scuola, IIS "Castigliano" di Asti, per il secondo anno parteciperà con un evento in cui i nostri studenti saranno protagonisti.

La settimana del Rosadigitale è una manifestazione per le pari opportunità di genere nel campo del digitale che ha lo scopo di abbattere le disuguaglianze tra uomo e donna.

Organizzata dal movimento Rosadigitale e arrivata alla sua terza edizione, si svolgerà in tutta Italia e all’estero, dal 2 al 12 Marzo 2018, in occasione della giornata internazionale della donna.
L’iniziativa, che nel 2017, ha vantato più di 450 eventi in tutta Italia, è nata come viaggio iniziatico per sensibilizzare le persone alle pari opportunità in ambito tecnologico.

Negli eventi, chiamati petali, si racconteranno storie ed esempi di grandi informatiche che hanno contribuito e/o che tuttora cooperano attivamente per la società rendendola più innovativa, ma saranno anche presenti, eventi gratuiti o a pagamento, online e dal vivo, come: workshop, talk, seminari, conferenze, laboratori e progetti online.

Il nostro evento è stato organizzato per il 7 marzo 2018 dalle ore 9.00 alle ore 12.30 quando saranno nostri ospiti gli allievi delle classi 3^ e 4^ della Scuola Elementare di Tonco accompagnati dalla docente Anna Pittiu.

I piccoli ospiti saranno divisi in 2 gruppi che si alterneranno in due ambienti:
- nel Fablab dove svolgeranno attività di coding unplagged e di progettazione e produzione di oggetti e rose con l'utilizzo di stampante a Taglio Laser e stampante 3D. Saranno tutor i nostri allievi della classe 3B;

- nel laboratorio di Informatica I-6 dove i piccoli ospiti si approcceranno per la prima volta con la programmazione in Scratch. Il microprogramma che andranno a realizzare sarà un test multidisciplinare che permetterà di creare sullo stage una strada di rose. In questo laboratorio assisteranno i bimbi le allieve della classe 2T.

Accoglienza, riprese video e foto ancora compito di alcuni allievi della 2T.

Gli ambienti saranno decorati con striscioni di rose e simboli digitali realizzati dalle ragazze della 2S.
Insomma ...è stata messa in atto una vera piccola impresa con il coordinamento dei docenti Stella Perrone, Jessica Paschini, Marco De Martino e Mirko Marengo.

Nella settimana del Rosa Digitale partecipano con noi in Piemonte altri Istituti: 
al 5 marzo l'IIS "Majorana" di Grugliasco (TO), al 7 marzo l'IIS "Avogadro" di Torino. 

Il nostro evento del 7 marzo 2018 così come tutti gli eventi della settimana appare nella pagina del sito web dedicato al seguente LINK.

a cura di Stella Perrone

venerdì 9 febbraio 2018

Italian Scratch Festival 2018

L'Associazione DSCHOLA propone la settima edizione dell'Italian Scratch Festival, la festa nazionale del coding con il linguaggio Scratch, organizzata in occasione dello Scratch Day mondiale del 12 maggio 2018.

L'intento è di incentivare l'insegnamento e l'apprendimento dell'Informatica avvicinando in modo creativo al Coding gli studenti delle scuole italiane.

Al concorso possono partecipare i progetti sviluppati in Scratch dagli studenti della:

- scuola primaria (classi 3^ - 4^ - 5^);
- della secondaria di primo grado;
- del biennio della secondaria di secondo grado.

In questa edizione i progetti ludico-educativi dovranno essere attinenti al tema:
Educazione alla sostenibilità: Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico.

Per iscriversi al concorso occorre leggere attentamente il regolamento e compilare il form on line sul sito www.associazionedschola.it/isf/ entro il 13 aprile 2018 indicando il docente referente di Istituto.

a cura di Stella Perrone

giovedì 1 febbraio 2018

Workshop: laboratori innovativi di creatività digitale

Martedì 6 febbraio 2018  dalle ore 10.00 alle ore 12.00  presso il Faber-Lab dell'IIS "A. Castigliano" di Asti  si terrà un Workshop formativo / informativo in relazione al Bando PON Laboratori INNOVATIVI.
L'evento a nome 


è rivolto a dirigenti scolastici, animatori digitali, team innovazione, docenti, assistenti tecnici e sarà organizzato secondo il seguente programma:


1. Apertura prenotazioni attività del neo sportello digitale IIS Castigliano di Asti: modalità di adesione 



2. Buone pratiche: presentazione di proposte laboratoriali da parte dello staff di Monti Russo & Russo Digital con il supporto di alcuni docenti per l'utilizzo nella definizione dei progetti PON. In particolari ci saranno dimostrazioni di:

a. Realtà Virtuale Samsung - Il kit di realtà virtuale Samsung composto da Gear 360, tablet, visore, cellulare e del software Virtours permette di realizzare accattivanti tour virtuali a 360°, per una didattica attiva, creativa, in linea con la logica costruttivista. Si esplorano le tecnologie per la costruzione di tour virtuali, sostenute da strategie ed esperienze in termini di didattica con la realtà virtuale, mirando alla costruzione di tour virtuale a sfondo didattico. 

b. Coding e pensiero computazionale con SAM Labs - SAM è fatto di piccoli blocchi che si connettono con il tuo computer o il tuo tablet. Funziona su tutti i dispositivi e non devi essere un programmatore per utilizzarlo: ogni blocco è alimentato da una batteria e si collega in modalità wireless ed è subito pronto per mettersi al lavoro. Con SAM l'internet delle cose è a portata di tutti, i blocchi sono gli ingredienti per costruire la ricetta del tuo futuro! 

c. Laboratori mobili scientifici - Pasco Scientific - E' leader mondiale nella progettazione, produzione e commercializzazione di attrezzature per laboratori didattici STEM. PASCO offre qualsiasi apparato possa servire nei laboratori di FISICA, e sistemi di misura per CHIMICA, BIOLOGIA, SCIENZE. Sensori precisi, accurati, ripetibili, con elevata risoluzione e ottima robustezza. 

3. Approfondimento di aspetti procedurali (modalità di partecipazione, scadenze e presentazione delle soluzioni disponibili per i laboratori scientifici e linguistici) inerenti il bando con prot. n. 37944 del 12 dicembre 2017 con il quale il M.I.U.R. ha diffuso l'Avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione di Laboratori per lo sviluppo delle competenze di base e di Laboratori Professionalizzanti in chiave digitale relativi al P.O.N. F.E.S.R. 2014-2020. 

Iscrizioni al seguente FORM ON-LINE

Verrà rilasciato attestato di partecipazione.
Vi aspettiamo!

a cura di Stella Perrone

VIDEO workshop

mercoledì 31 gennaio 2018

UN NODO BLU CONTRO BULLISMO e CYBERBULLISMO

Il 7 febbraio 2018 si celebrerà la giornata nazionale "UN NODO BLU CONTRO IL BULLISMO e il CYBERBULLISMO".



Un’intera settimana sarà dedicata a momenti di riflessione, spazi di formazione, incontri su un tema purtroppo sempre più frequente nelle nostre strade e nelle nostre scuole.

In tale occasione l’UST, l’Amministrazione Comunale di Asti, la Scuola Polo Vittorio Alfieri capofila del progetto Tuttiinsiemecontroilbullismo, le scuole della provincia, la Consulta degli studenti, le Associazioni che operano sul territorio finalizzate a contrastare ogni forma di prevaricazione, le Forze dell’Ordine hanno organizzato una serie di eventi illustrati in allegato.

Il nostro Istituto IIS "A. Castigliano" di ASTI parteciperà il giorno 7 febbraio alle iniziative di piazza San Secondo con l’esposizione di materiale realizzato nel corso degli anni scolastici, la lettura di testimonianze, la somministrazione di un questionario agli intervenuti e un flash mob che coinvolgerà gli studenti di tutta la città.

Due classi prenderanno poi parte alla conferenza che si terrà nei locali dell’Università di Asti: ospiti la senatrice Elena Ferrara, promotrice della legge sul bullismo, e lo scrittore astigiano Jacopo Barison.

Il giorno 8 febbraio alle ore 18, presso i locali del Centro Giovani, l’Assessorato alle Politiche Giovanili in collaborazione con il nostro Istituto organizzerà un convegno aperto a tutta la città , in particolare a giovani ed educatori.

La serata continuerà alle ore 21, sempre nella stessa sede, con l’associazione Genitorinsieme di Asti che si rivolgerà soprattutto ai genitori e alle famiglie.

Tutti siamo chiamati a dedicare spazio nelle nostre lezioni all’argomento con letture, discussioni, attività varie che dovranno essere documentate dagli studenti attraverso video, scritti, disegni ecc.
Il materiale prodotto verrà successivamente raccolto e pubblicato.
Tutti coloro che intenderanno partecipare alle iniziative dovranno esibire un accessorio blu.

Nella stessa settimana ricorre il Safer Internet Day 2018, in particolare al 6 febbraio, giornata mondiale della sicurezza in rete. La terza lezione del progetto "Nonni su internet" sarà proprio dedicata all'evento. Nonni e tutor realizzeranno materiali di sensibilizzazione all'utilizzo consapevole della rete.

"Create, Connect and Share Respect. A better internet starts with you (Crea, connetti e condividi il rispetto: un internet migliore comincia con te)" è lo slogan scelto per l’edizione del 2018, ed è finalizzato a far riflettere i ragazzi non solo sull’uso consapevole della Rete, ma sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di internet come luogo positivo e sicuro.




a cura di Stella Perrone e Roberta Borgnino


lunedì 29 gennaio 2018

Nonni su Internet: una nuova avventura

Mercoledì 17 gennaio alle ore 8.20 nell'aula III-16 del nostro Istituto si respirava aria di attesa e di emozione. I ragazzi e le ragazze delle classi 5S e 5T erano pronti per accogliere e conoscere i nostri nuovi ospiti, i 16 nonni che resteranno con noi per 24 ore, in dodici lezioni programmate sino al prossimo aprile. Sono desiderosi di conoscere il mondo delle nuove tecnologie e lo faranno con l'aiuto dei nostri studenti. Uno spazio web è già stato loro dedicato, tutto è pronto per la grande impresa, una nuova edizione del Progetto Nonni su Internet promosso da Fondazione Mondo Digitale. Dalle parole di Ilaria Soragni e Valentina Cinello (classe 5S) il report della prima giornata:


"Una cosa è certa, siamo tutti emozionati per questo primo incontro! 

Alcuni di noi “tutor” sono andati all’entrata per accogliere i nostri ospiti. Fin da subito abbiamo potuto notare i visi gentili dei signori che appaiono interessati al nuovo ambiente in cui si trovano.
Puntuali saliamo nella sala attrezzata che utilizzeremo durante questo intenso percorso. 
In un primo momento, la nostra Prof.ssa Perrone, ha illustrato ai nostri nuovi “studenti” il progetto, mostrando a tutti un video sulla vecchia edizione, per dare un'idea di ciò che insieme andremo a costruire. 
E presto è arrivato il momento che ci intimoriva di più: le presentazioni. 
Nonostante siamo tutti ragazzi giovani siamo anche molto timidi per quanto riguarda il metterci in mostra. 
Ovviamente siamo tutti contenti e nervosi, soprattutto perché ci siamo messi in gioco e conosceremo presto nuove persone. Persone si può dire particolari, con vissuti diversi, che avranno molto da insegnarci.
La classe 5S e 5T saranno i tutor e i tutor d’aula che si occuperanno di insegnare loro, si spera..., le basi per utilizzare il computer e alcune delle sue funzioni. 
Siamo consapevoli del fatto che anche loro insegneranno molte cose a noi, magari non sulla tecnologia ma sicuramente dal punto di vista umano si. 
Adesso è il loro turno di presentarsi. Siamo molto sorpresi, in modo positivo, nel sapere che molti di loro hanno svolto lavori umili e a contatto con le persone, quindi con molte similitudini con il nostro corso. 
La prima ora la passiamo così, a parlare e a confrontarci sull’esperienza che sia noi che loro andremo ad affrontare, il tutto sorvegliato dalla professoressa Perrone. 
Successivamente arriva il momento di mettere in pratica le nostre abilità. Come primo compito abbiamo quello di far loro compilare un questionario online su alcuni loro dati personali. 
Non è stato così semplice, soprattutto perché molti di loro non sapevo usare il mouse, ma già questo compito ci ha dato la possibilità di insegnare le basi per utilizzare il computer.
In seguito abbiamo aiutato i “nonni” a creare la loro casella di posta elettronica, nel caso non l’avessero ancora. Con gli altri approfittiamo del tempo rimanente per rispondere ad alcune loro domande sempre riguardanti la tecnologia.
 
Ovviamente anche durante le attività più “faticose” abbiamo la possibilità di scherzare e divertirci e anche di instaurare un rapporto con loro; molti infatti ci hanno raccontato alcuni fatti personali, il che ci ha fatto solo piacere. È bello quando qualcuno si confida con te, vuol dire che trasmetti fiducia. 
Infine, dopo aver compilato i questionari e dopo aver creato gli indirizzi Gmail, è arrivato il momento di salutarci e darci appuntamento alla prossima lezione con la speranza di sviluppare nuove competenze."

a cura di Stella Perrone

mercoledì 24 gennaio 2018

Bebras dell’informatica, quattro astigiani tra i migliori al mondo

In occasione della presentazione del nostro "Sportello di creatività digitale" ho raccolto la testimonianza del prof. Alessandro Cutelli, docente presso l'IC di Castelnuovo Don Bosco, riguardo ad una esperienza di successo in campo tecnologico per quattro studenti del nostro territorio. Ecco il racconto del docente:
"Tra il 13 e il 17 novembre 2017 l’istituto comprensivo di Castelnuovo Don Bosco, Cocconato e Montiglio Monferrato ha partecipato ancora una volta alla gara internazionale di Bebras dell’informatica, competizione che mette alla prova le capacità logiche degli studenti attraverso quiz ispirati a problemi di natura informatica come le liste circolari, la crittografia, le funzioni sulle stringhe, processi paralleli, e via dicendo. 

L’anno scorso questo singolare torneo studentesco ha portato davanti a un computer ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 14 anni provenienti da 34 paesi differenti, trai quali Francia, Germania, Italia, Gran Bretagna, Russia, Stati Uniti, Giappone, Canada, Svezia e Svizzera. Bebras, che in lituano significa castoro, è un'organizzazione internazionale che ha lo scopo di promuovere nelle scuole la cultura dell'informatica in forma ludica, anche a chi non ha alcuna conoscenza dei linguaggi di programmazione.

Gli studenti astigiani in gara, che ho avuto il piacere di coordinare, provenivano dalle classi terze della scuola di Castelnuovo Don Bosco e dalla classe seconda della scuola di Buttigliera d’Asti. In particolare, la squadra di Castelnuovo Don Bosco degli “Euclidei pitagorici” formata da Matteo Gionco, Tuan Ahn Cagliero, Tommaso Cafasso e Giacomo Marchisio si è distinta arrivando prima (a parità di punteggio con poche altre squadre internazionali) con il punteggio massimo di 37/37 su 1775 squadre partecipanti. Complimenti, ragazzi!
Prof. Cutelli con gli studenti vincitori

L’eccellente risultato raggiunto dai nostri ragazzi sottolinea l’importanza dello sviluppo delle “digital skills and digital competence”, obiettivo al quale noi insegnanti siamo orientati promuovendo l’alfabetizzazione informatica e favorendo da un lato l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione, dall’altro lo sviluppo di conoscenze, abilità e capacità personali e/o metodologiche in ambito informatico.

Per questo la nostra scuola partecipa alla settimana dell’ora del codice di Code.org, alle gare di Bebras e promuove progetti finalizzati alla verticalizzazione del curricolo formativo che, partendo dalla scuola dell’infanzia arriva sino alle classi terze della scuola secondaria di primo grado, diffondendo e sviluppando il pensiero computazionale attraverso il Coding e alcune esperienze di Robotica educativa.

La partecipazione a Bebras è stata un’occasione preziosa per confrontarsi con i ragazzi di altri Paesi e per testare le attitudini informatiche dei ragazzi: un’esperienza formativa che ogni studente dovrebbe fare. Volete saperne di più? Andate sul sito https://www.bebras.it

I prossimi protagonisti di Bebras potreste essere voi!"

Complimenti agli studenti dell'IC di Castelnuovo Don Bosco e ai docenti che hanno contribuito al successo dell'iniziativa.

a cura di Stella Perrone