lunedì 11 febbraio 2019

Tecnologie inclusive: combattere la dispersione con progetti che restano nel cuore

Delegati dell’Académie di Amiens, sotto la responsabilità della Dott.ssa Bernadette Shute - in qualità di Ispettrice Pedagogico Regionale di Amiens - sono stati in visita ad Asti dal 28 gennaio 2019 al 1° febbraio 2019 per effettuare indagini in loco sul tema della dispersione scolastica, presso le Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado. 
La proposta progettuale dei colleghi francesi è stata accolta e coordinata dall'’Ufficio IV – Ambito Territoriale di Asti – sotto la direzione del Dott. Leonardo Filippone – che ha organizzato per l'occasione alcune visite presso diversi Istituti Scolastici del territorio astigiano per incontrare dirigenti, docenti e studenti al fine di osservare le pratiche innovative messe in atto per ridurre e combattere l’assenteismo cronico che spesso fa da corollario all’abbandono scolastico. Gli Istituti Scolastici scelti come scuole campione sono stati la Dir. Did. I Circolo “Domenico Savio”, IC 3 “Parini”, I.I.S. “Castigliano”, Ist. Stat. “Monti“ ed il CPIA. Si è discusso, nella fattispecie, circa le strategie e le buone prassi atte ad incrementare il benessere a scuola, mediante il coinvolgimento di tutti gli stakeholder dell’ambiente educativo - insegnanti, famiglie, studenti, referenti per l’orientamento e l’inclusione, esperti di formazione iniziale e continua - in attività di coordinamento, di lavoro collaborativo e di peer tutoring. 

Notevole la differenza riscontrata tra l’approccio didattico che caratterizza le Istituzioni Scolastiche Italiane e quello d’oltralpe. In particolare, i delegati sono stati colpiti dalla profondità umana e dall’empatia tangibili nel rapporto fra i nostri docenti ed i loro allievi, nonché dalla vivacità comunicativa dei giovani studenti italiani e, non ultimo, dall’apertura e diponibilità verso chi è da noi “diverso” sotto i più molteplici aspetti (sociali, “etnici”, culturali...). 
Gruppo studenti - 29 gen 2019

La visita dei delegati dell’Académie Amiens nel pomeriggio nel 29 gennaio 2019 è stato un momento importante per allievi ed ex allievi dell'IIS "A. Castigliano" impegnati in un progetto di vita e di inclusione che prende l’avvio nell’anno scolastico 2002/ 2003 e che, con il trascorrere degli anni, si è ampliato e perfezionato grazie all’entusiasmo di studenti e docenti che credono in una scuola nuova.

I preparativi sono febbricitanti, moltissime sono le esperienze che tutti vorrebbero raccontare, numerose sono le richieste di allievi di oggi e di ieri per poter intervenire, infinito il materiale da presentare e, purtroppo, limitato il tempo. Alla regia organizzativa le docenti Roberta Borgnino e Stella Perrone, convinte che per il Castigliano, una scuola “un po’ particolare”, occorrano più voci, sia necessario dare la parola ai ragazzi, alle immagini, alle emozioni, ai ricordi di progetti e iniziative che hanno accompagnato e che continuano ad accompagnare il loro percorso di studi. 
Visita al FabLab - 29 gen 2019

Bisogna fare delle scelte, individuare gli argomenti, i progetti, i video più significativi per far capire cosa significa sentire la scuola come un luogo dove si sta bene, dove si impara attraverso nuove metodologie, dove ogni giorno si diventa sempre più cittadini attivi, dove nessuno deve essere escluso.

In pochi giorni si organizza l’attività di un intenso pomeriggio e registi ed attori sono proprio i ragazzi, sempre pronti ad impegnarsi in prima linea quando le circostanze lo richiedano.
Ognuno ha il suo ruolo: chi ha il compito di accogliere gli ospiti, chi, per una buona conoscenza della lingua francese, si offre a fare da interprete, chi interviene spiegando progetti, attività, esprimendo le proprie riflessioni.
Visita laboratorio moda - 29 gen 2019
Sono allievi ed ex allievi a condurre l’incontro con disinvoltura e con l’entusiasmo di chi crede in ciò che afferma. Gli insegnanti seguono come spettatori, intervengono solo se invitati dai ragazzi a prendere la parola. Anche i più timidi vincono le loro paure e parlano senza timori davanti ad un pubblico che non conoscono.

Si parte con la proiezione di una mappa, realizzata per l’evento, che illustra quello che sarà il viaggio attraverso progetti e iniziative per abbattere ogni forma di emarginazione, per accogliere chi della scuola non ne vuole più sapere. 
E i protagonisti parlano dello Sportello Studenti e delle sue mille attività, di Caffelatte, che da cinque anni porta avanti la sua esperienza di integrazione, di Una scuola per la vita in difesa dei più deboli e dell’importanza di rimanere uniti contro ogni forma di prevaricazione, delle cinque edizioni del progetto Nonni su Internet, dei monitoraggi civici nel progetto A Scuola di OpenCoesione, che promuove principi di cittadinanza consapevole, di Vivere la città, nuovo progetto in collaborazione con il Comune di Asti per rispondere alle esigenze di adolescenti e giovani.
Un momento delle presentazione - 29 gen 2019
Illustrano l’importanza dei laboratori di creatività digitali, del laboratorio Faber Lab. Con soddisfazione ricordano i premi, i riconoscimenti ottenuti per le loro attività. E intanto sullo schermo scorrono immagini del loro lavoro, testimonianza del loro impegno. Daniela della I M e Fede, un ragazza nigeriana, profuga ad Asti, inserita insieme ad altre connazionali nel progetto Caffelatte, cantano insieme una canzone: un messaggio di inclusione, di amicizia rivolto a tutti.

Le tre ore a disposizione terminano veloci. Ci sarebbero ancora molte cose da dire. Ma gli occhi lucidi e sorridenti dei ragazzi, i loro abbracci dicono molto di più delle parole.
Presentatori: studenti L. Scalzo (4M) e L. Armignacco (4E)

Abbiamo voluto lasciare in dono alla delegazione francese il qr-code della nostra mappa interattiva, collettore di emozioni ed esperienze, perché la condivisione continui e si arricchisca nel tempo.

“Insieme per crescere, ....per abbattere ponti e pregiudizi, ...la diversità è una risorsa, ...cittadini del mondo ....faremo sorgere l'arcobaleno sull'intero pianeta" 

QR-CODE mappa Interattiva
E’ il primo messaggio che appare sull’immagine interattiva, la voce corale dei ragazzi del Castigliano nel pomeriggio del 29 gennaio 2019.
Foto finale di gruppo - 29 gennaio 2019

A cura di Roberta Borgnino e Stella Perrone

martedì 27 novembre 2018

Codeweek 2018 - Riassumiamo!

Con un po' di ritardo ecco un resoconto in hashtag della Codeweek 2018 al Castigliano: #pensierocomputazionale, #peertutoring, #making, #3Dprinting, #lasercut, #ozobot, #torredihanoi, #scratch, #sorrisi, #apprendimento, #divertimento!

Questo e molto altro è successo il 23 Ottobre 2018 con la classe 5A della scuola Primaria "Baussano" di Asti ed i tutor digitali delle classi 2F e 5B supportati da alcuni studenti delle classi 3T, 4E e 4B e dai docenti coordinatori Mirko Marengo, Marco De Martino e Francesco Contalbi.
La formula è ormai consolidata, i ragazzi fanno da tutor ai più piccoli nel coding con Scratch in laboratorio,


nel coding unplugged con il kit CodyRoby, la torre di Hanoi e novità di quest'anno il piccolo robot Ozobot che permette di realizzare programmi disegnando su un foglio di carta: attraverso appositi sensori in grado di leggere i colori il robottino segue le linee disegnate su un foglio o su un tablet, interpreta poi combinazioni di colori consecutive che corrispondono ad istruzioni per farlo andare più veloce o più lento, per farlo tornare indietro e tanto altro, tra lo stupore ed il divertimento di grandi e piccoli:




Infine non poteva mancare la stampante 3D, la macchina al taglio laser con cui sono stati realizzati i gadget della giornata:



Ulteriori immagini della giornata sono disponibili al seguente link: Immagini Codeweek 2018

A cura di Marco De Martino

sabato 24 novembre 2018

ResponSEAble un progetto e un gioco per sensibilizzare al rispetto del mare

Il progetto ResponSEAble, finanziato dall’Unione Europea, nel quadro del programma europeo Horizon2020 ha come obiettivo quello di contribuire all’aumento di consapevolezza dell’impatto che le nostre scelte quotidiane hanno sull’ecosistema marino e sensibilizzare quanto il mare, che copre circa il 70% del globo, contribuisce al nostro benessere, regolando il clima e fornendo ossigeno e nutrimento.

L’équipe del progetto composta da 15 partner da tutta Europa, dopo una fase di analisi e studio che hanno permesso di individuare, dove intervenire per colmare gap di conoscenza nella popolazione europea, ha progettato e realizzato diversi strumenti e media di comunicazione.

Tra le varie azioni di progetto segnalo un gioco interattivo realizzato dal CSP, in collaborazione con tutti i partner e l’agenzia 3×1010, destinato a ragazzi e adulti per facilitare la comprensione dei fenomeni complessi inerenti l’”ocean literacy”.

E’ dimostrato che il gioco è strumento efficace nel cambiamento dei comportamenti ed è infatti utilizzato con successo in ambito sanitario; nella fase di progettazione e di test del gioco sono stata coinvolta in un Focus Group promosso dal CSP.

Il gioco è gratuito, senza pubblicità e non raccoglie dati personali ed è disponibile sugli store per Android e IOS (iPhone/iPad).

Vi chiedo di diffonderlo tra i vostri contatti e nelle vostre scuole (direi che si può proporre, oltre che agli adulti, anche agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado, con i bimbi della primaria si può mettere in atto un'azione didattica guidata dal docente).

Si possono pensare momenti didattici con la LIM che vedano il coinvolgimento di tutti gli studenti sotto la guida del docente in azioni di sensibilizzazione sul tema del rispetto dell’ambiente.

Grazie a tutti per la collaborazione e buon gioco.

a cura di Stella Perrone

sabato 17 novembre 2018

STEM TOUR - CNH INDUSTRIAL a SAN MAURO TORINESE per la classe 4E

Il 25 ottobre 2018 la classe 4°E dell'Istituto di Istruzione Superiore A. Castigliano di Asti si è recata a San Mauro Torinese presso l'azienda CNH Industrial, leader globale nel settore dei capital goods, che attraverso i suoi vari business progetta, produce e commercializza macchine per l’agricoltura e movimento terra, camion, veicoli commerciali, autobus e veicoli speciali, oltre ad un ampio portfolio di applicazioni powertrain.
L’uscita didattica rientra in un progetto, "Superare il Gender Gap nel Digitale" che riguarda le tematiche del gender gap e dell’importanza delle discipline scientifiche, raggruppate nella sigla STEM (Science, Technology, Engineering e Math), nel campo dell’innovazione tecnologica e della competitività nel mondo del lavoro. 
Il nostro Istituto partecipa al progetto promosso dall'Università di Torino dall'a.s. 2017-18 insieme ad altre scuole del Piemonte.
Gruppo classe 4E
Nell’ambito del progetto i due concetti (STEM e gender gap) si intrecciano in quanto spesso sia i percorsi di istruzione in ambito tecnologico e scientifico che le scelte professionali aziendali nello stesso ambito, sono prevalentemente di genere maschile.
Prima della visita guidata all’interno dello stabilimento è stata presentata l’Azienda da parte del Plant Manager che ha illustrato i settori di mercato della loro produzione, la struttura dello stabilimento sia in termini di organigramma che in termini di suddivisione dei reparti.
Terminata la fase di accoglienza e presentazione dell’Azienda, abbiamo indossato alcuni dispositivi di protezione individuali e abbiamo iniziato la visita dello stabilimento, guidati dal Responsabile del Controllo Qualità, per conoscere i processi di lavorazione (linee di assemblaggio, saldatura, verniciatura, logistica, controllo finale e collaudo) fino ad arrivare al prodotto finito. 
Completata la visita, siamo rientrati nella sala conferenze per ascoltare le testimonianze di due dipendenti, laureati in architettura e in matematica, che con le loro osservazioni ci hanno indotto a fare delle riflessioni. 

Cosa ci resta di questa giornata? 
Innanzitutto è stata interessante, costruttiva e informativa perché abbiamo visitato un’azienda multinazionale e seguito da vicino le fasi operative inerenti alla realizzazione di alcune tipologie di escavatori (escavatori cingolati, gommati, miniescavatori, escavatori industriali di grandi dimensioni). 
Inoltre abbiamo avuto la possibilità di rendere spendibili alcuni concetti teorici spiegati a scuola dagli insegnanti tecnici e abbiamo potuto constatare l’alto livello di sicurezza dei lavoratori, ben tutelati dai responsabili dell’Azienda.
Altro elemento interessante sono state le testimonianze al termine dell’incontro poichè ci hanno fatto capire come in un’azienda possono esserci opportunità di lavoro anche per percorsi di studi scientifici non necessariamente classici (ad es. Ingegneria); infatti anche altri ambiti di studio e di ricerca possono trovare spazi in questo settore considerando la notevole eterogeneità delle differenti aziende. 
Ciò che ha colpito la nostra attenzione sono stati i dati inerenti alla suddivisione di genere degli occupati: soltanto il 2% del personale aziendale, su un totale di circa 400 dipendenti, è di sesso femminile. Un dato che conferma come esiste ancora un gap di genere. 

Tuttavia quel dato va interpretato in quanto, da come ci è stato spiegato, essendo un’azienda metalmeccanica molti lavori richiedo una forza lavoro maschile. La presenza femminile è maggiormente presente nei settori più “concettuali”.

In conclusione possiamo dire che per noi giovani è importante essere sensibilizzati sulle tematiche del gender gap perché solo così è possibile non ragionare più per stereotipi e identità di genere ma solo in base al proprio talento e capacità.   

a cura degli studenti della classe 4E - coordinati dai docenti Giampaolo Di Gerio e Giuseppe Civitate

domenica 4 novembre 2018

Le coding girls fanno tappa a Torino e il Castigliano sarà presente

Fa tappa a Torino la staffetta formativa di Coding Girls, il programma che combatte stereotipi di genere in campo scientifico e tecnologico promosso da Fondazione Mondo Digitale e Missione diplomatica USA in Italia in collaborazione con Microsoft. Il programma dei due giorni, 8 e 9 novembre 2018, prevede allenamenti intensivi nelle scuole e una maratona di programmazione presso I3P, l’incubatore di Imprese del Politecnico.

Sono oltre 100 le Coding Girls delle scuole superiori che dal 6 al 20 novembre viaggeranno per l’Italia con l’obiettivo di appassionare alla programmazione oltre 6.000 coetanee di 28 scuole di 7 città italiane. Superare gli stereotipi di genere, valorizzare talenti e leadership femminili, permettere alle studentesse di sperimentare in prima persona l’uso attivo delle nuove tecnologie: sono alcune delle sfide della quinta edizione di Coding Girls, il programma nazionale promosso da Fondazione Mondo Digitale e Missione diplomatica USA in Italia in collaborazione con Microsoft.

Una grande opportunità per le scuole partecipanti che il nostro Istituto ha subito colto grazie alla duratura collaborazione con Fondazione Mondo Digitale e in particolare con la vulcanica Cecilia Stajano e alla nostra costante attenzione all'innovazione didattica. 

Il nostro Istituto ha messo in campo una squadra,  composta da 10 ragazze e 2 ragazzi, che ho selezionato con la collaborazione della docente Emanuela Musso; in tutto saranno impegnati dodici studenti delle classi 3T, 1S, 2S e 4S dell'indirizzo socio-sanitario, suddivisi in tre team da quattro studenti ciascuno.

Il tour 2018 di Coding Girls fa tappa anche a Torino. Dopo allenamenti intensivi presso diverse scuole della città e provincia (Bosso Monti, Pininfarina, Majorana-Marro, Giolitti e Castigliano), oltre 200 studentesse, guidate dalla super coach americana Emily Thomforde, Code Educator and Science Technology Engineering Art and Mathematics (STEAM) Specialist, si sfideranno il 9 novembre in un hackathon presso I3P, l’incubatore di Imprese del Politecnico di Torino.
La sfida per noi inizierà con l'allenamento previsto per l'8 novembre dalle ore 14.30 alle ore 18.30 con il docente coach Marco De Martino che seguirà la squadra anche a Torino il giorno dopo in occasione dell'Hackathon che si svolgerà a Torino dalle ore 9.00 alle ore 18.30.

Sarà presente nella giornata dell'8 novembre per la Fondazione Mondo Digitale la formatrice Valentina Gelsomini.

Dopo la tappa torinese, il tour prosegue coinvolgendo scuole e atenei di Trieste, Roma, Napoli, Salerno e Catania. La collaborazione con le Università è infatti una delle principali novità della nuova edizione, risultato di un anno di lavoro sul territorio dell’associazione Coding Girls, che oggi conta oltre 25 hub in tutta Italia. La sfida viene lanciata anche al mondo delle aziende, che da quest’anno potranno “adottare” una studentessa per sostenerla nel percorso di studi e contribuire così all’emergere di nuovi talenti, competenze e profili professionali.
Non ci resta che augurare ai nostri team "Castigliano" di vivere una esperienza significativa e coinvolgente all'insegna del coding e della creatività.
Un ringraziamento alla docente Ornella Stella che si è resa disponibile ad accompagnare i nostri studenti a Torino venerdì 9 novembre.


a cura di Stella Perrone

FORMAZIONE SU INNOVAZIONE TECNOLOGICA DEGLI IMPIANTI

Come si trasforma un problema in un’opportunità? Questo il titolo del convegno tenutosi venerdi 26 ottobre 2018 presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore "Alberto Castigliano" in collaborazione con CNA di Asti, che ha rinnovato gli intenti del Protocollo di Intesa siglato nel 2012, con l’obiettivo di incrementare la collaborazione nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro e per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro ai neo diplomati. 


Per l’occasione è stata proposta un interessante attività didattica, condotta dall’azienda alessandrina Impronta Energia 4.0 riguardante gli aspetti di sicurezza, verifica e manutenzione degli impianti tecnologici, monitorati attraverso nuove tecnologie di controllo . Il corso ha coinvolto circa sessanta studenti delle classi quinte del corso Manutenzione e Assistenza Tecnica, che hanno affiancato artigiani installatori e liberi professionisti. 

Si tratta di un nuovo modo di fare formazione", ha detto Pietro Costa, insegnante e organizzatore del corso: “mettere insieme professionisti, installatori e studenti è un’occasione importante di incontro, che può diventare una best - practice nella didattica, per confrontare a scuola l’esperienza lavorativa e professionale con le competenze scolastiche".

Nella prima parte del corso sono intervenuti il Dirigente Scolastico Ugo Rapetti e il presidente della CNA di Asti Stefano Frullini, che hanno richiamato l’importanza della collaborazione attiva tra scuola e mondo del lavoro, soprattutto in un momento in cui la tecnologia è in rapida evoluzione e richiede una formazione continua e specialistica, tanto per gli artigiani, quanto per gli studenti che si affacciano nel mondo del lavoro.

La docente e animatrice digitale Stella Perrone ha poi presentato le esperienze didattiche condotte a scuola sulla realtà aumentata, e come sia possibile applicare questa tecnologia anche nell’ambito impiantistico. 

L’azienda Impronta Energia 4.0 con Gianni Muto e l’ingegnere Paolo Giraudi, membro del Comitato Elettrotecnico Italiano, hanno condotto la seconda parte del corso, riprendendo quindi le potenzialità di questa tecnologia e mostrando esempi pratici di verifiche e manutenzioni con l’utilizzo del web store e di una apposita app, in grado di tenere sotto costante controllo lo stato della manutenzione e delle verifiche degli impianti tecnologici, sia da parte del manutentore e del progettista, sia da parte del responsabile aziendale. L’incontro si è concluso con una presentazione di Marco Chiarulli della Det Fire sugli impianti di rivelazione incendi. 

L’evento si inserisce nella settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro 2018 che si è svolta tra il 22 e il 26 ottobre, per promuovere la valorizzazione delle competenze nella cultura della sicurezza e anche per un orientamento efficace verso il mondo del lavoro.


a cura di Pietro Costa e Stella Perrone

domenica 21 ottobre 2018

CODE WEEK 2018: siamo pronti

Martedì 23 Ottobre 2018 in occasione della Europe Code Week la settimana europea della programmazione, la nostra scuola partecipa con un evento che vede i nostri studenti coinvolti come tutor digitali di una classe quinta della scuola Primaria "Baussano" di Asti.
Gli studenti delle classi 2F e 5B saranno impegnati dalle 9 alle 12:30 con i docenti supervisori Marco De Martino, Mirko Marengo e Francesco Contalbi.

Saranno coinvolti anche alcuni studenti delle classi 3T, 4E e 4B. 
Sarà una mattinata all'insegna della creatività, della fantasia, del gioco. Noi siamo tutti pronti per ospitare i nostri piccoli ospiti, anzi ... i nostri giovani tutor sono "carichi" e desiderosi di non deludere le aspettative dei bimbi della scuola "Baussano".

Un ringraziamento particolare ai docenti De Martino, Marengo e Contalbi per il prezioso lavoro svolto nella definizione dell'impianto organizzativo, ai tecnici che hanno collaborato e alla Commissione orario per la disponibilità a gestire sostituzioni e spostamenti d'aula.

Non ci resta che attendere martedì!

a cura di Stella Perrone

martedì 9 ottobre 2018

PNSD - Futura Valenza - tre giorni carichi di emozioni

E' da poco terminata la bella esperienza nell'ambito di #PNSD #FuturaValenza (26..28 settembre 2018) e sono ancora vive le emozioni di tre giornate che sono letteralmente volate ma che resteranno nel cuore di tutti noi, ma soprattutto nel cuore dei nostri studenti che hanno partecipato con impegno, allegria e grande responsabilità. In base alle selezioni del MIUR siamo stati presenti ad ampio raggio con i nostri ragazzi provenienti da classi e indirizzi differenti e su più aree negli eventi di #FuturaValenza: 




- FUTURE ZONE (Area espositiva dedicata alle innovazioni, esperienze e buone pratiche digitali delle scuole locali) con uno stand della nostra scuola dal titolo “CREATIVITA' DIGITALE: apprendimento attivo nel Fablab”, coordinato dal prof. Mirko MARENGO e con la preziosa collaborazione di tre dei nostri studenti, impegnati nei giorni 27 e 28 settembre. Fantastico lo stand “Buone pratiche digitali” anche ripreso nel video ufficiale di #FuturaValenza.
Stand Future Zone IIS Castigliano

Hanno organizzato i lavori presso lo stand gli studenti EL ARABY MOHAMED (4B) - PAVLOV MATEJ (5B) - VIVIANO STEFANO (5B) nelle giornate del 27 e del 28 settembre 2018 

- TEACHERS MATTER (Area dedicata alla Formazione dei docenti/dirigenti scolastici sui temi dell’innovazione didattica e digitale, workshop formativi, Master Class), in particolare con il mio intervento su mandato MIUR dedicato agli Animatori Digitali, ai docenti TEAM dell’innovazione ma anche ai docenti in generale - Un animatore digitale in ogni scuola; ruolo, azioni, buone pratiche, risorse.Il valore aggiunto della nuova community – che si è svolto al 28 settembre 2018 alle ore 14.30 ha visto una grande partecipazione attiva e propositiva. 

- CIVIC ARENA (Arena per lo svolgimento dell’Hackathon Civico dedicato al futuro del territorio con la partecipazione delle studentesse e degli studenti delle scuole locali), in particolare siamo stati selezionati per il CIVIC HACK e siamo stati in gara con altre 14 squadre del territorio di Asti e Alessandria. Per noi hanno gareggiato 2 studentesse e 2 studenti delle classi quarte (4M – 4E – 4F), sostenuti dal prof. Francesco Antonio LEPORE. L’impegno è stato su 3 giorni 26-27-28 settembre.
Un momento del Civic Hack

Hanno partecipato a Civici Hack: le studentesse Arfinengo Sofia e Scalzo Letizia (4M) e gli studenti Armignacco Lorenzo (4E) e Chibsa Nuhu Iqbal (4F) 

- Area GOLD HACK nazionale, il primo hackathon delle scuole italiane sulla moda; siamo scesi in gara con altre le altre 7 scuole del territorio nazionale selezionate dal MIUR. Per la nostra scuola sono stati impegnati 4 studenti classi quarte (4E e 4F) indirizzo manutenzione e assistenza tecnica e 4 studentesse del corso moda e abbigliamento (4M) sostenuti dalla prof.ssa Giuseppina PARENTE. L’impegno è stato su 3 giorni 26-27-28 settembre. Hanno partecipato alla gara di hackaton Gold Hack:  Comes Marika (4M)  - Grasso Sara (4M)  -  Mziouid Soukaina (4M) - Pagano Luisa (4M)  - Giaretto Matteo (4E)  - Lekaj Kevin (4E)  - Anzivino Giuseppe (4F)  - Scolletta Andrea (4F)
Giuseppe Anzivino - Gold Hack

- CERIMONIA di premiazione presso il Teatro Sociale di Valenza essendo noi IIS “Castigliano” di Asti finalisti al Premio Scuola Digitale con il progetto che avevo candidato nel mese di giugno 2018: “Diventa cittadino digitale” e che rappresenta il lavoro di più docenti e di oltre venti studenti del nostro Istituto, in occasione della cerimonia, che si è svolta il 28 settembre alle ore 16.30, le studentesse e gli studenti delle scuole selezionate, attraverso appositi pitch supportati da video hanno illustrato i lavori alla giuria. Bravissimi i nostri studenti nella loro magistrale presentazione che si è distinta per originalità ed è stata apprezzata dalla giuria. Hanno presentato il progetto Scuola Digitale dell'IIS "A. Castigliano" di ASTI i nostri "cittadini digitali": 

Valentina Cinello e Matteo Dacasto (neodiplomati 5S) - Marcella Curvà e Beatrice Valle (3T) - Mohamed El Haraby (4B) e Pedro Antonio Toniolo (4F) 

E' con estrema soddisfazione che desidero segnalare gli eventi significativi delle giornate con tre prestigiosi riconoscimenti per i nostri studenti e per la nostra scuola: 

  1. Anzivino Giuseppe (4F) miglior studente hackaton nazionale su 64 studenti in gara. Andrà a Macerata per la prossima tappa e farà parte del TEAM degli Hack tutor nazionali 
  2. Lo stesso Anzivino Giuseppe ha fatto parte della squadra 1 classificata Gold Hack a livello nazionale. Anzivino, quindi, con gli altri 7 compagni della sua squadra, provenienti da altre scuole italiane, andrà in CINA per una significativa esperienza formativa. 
  3. Civic Hack - altra gara di hackaton ,4 dei nostri studenti sono stati divisi tra le 15 squadre territoriali; abbiamo vinto con Lorenzo Armignacco (classe 4E) che ha lavorato nel TEAM della squadra classificata. A novembre sarà impegnato a Mantova nelle gare nazionali. 
Una grande esperienza per i nostri studenti, particolarmente tutti motivati e palesemente commossi al termine delle attività; hanno continuato a ringraziare per l'opportunità che è stata loro offerta. Si sono messi in gioco, hanno lavorato con impegno, hanno sviluppato nuove competenze, hanno stretto relazioni con gli studenti di altre scuole.

Un video per ricordare le emozioni 

Un ringraziamento a tutto lo staff digitale dell'IIS "A. Castigliano" che, compatto, non si è mai risparmiato per il successo dell'iniziativa e per consentire ai nostri studenti di vivere un'esperienza unica e significativa del proprio percorso formativo.

a cura di Stella Perrone





Teachers Matter


mercoledì 19 settembre 2018

La città dorata 4.0 –#FuturaValenza #PNSD dal 26 al 28 settembre 2018

Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, a partire da quest’anno, ha deciso di portare, su molti dei territori del nostro Paese, l’innovazione didattica e digitale delle scuole, promuovendo iniziative didattiche e formative per assicurare la più ampia diffusione della cultura dell’educazione digitale e per favorire la condivisione delle buone pratiche delle scuole italiane. 


La decima tappa di questo percorso, che ha toccato e toccherà altre 23 città italiane, sarà il Piemonte, con una tre giorni di formazione, dibattiti, esperienze, dedicata al Piano nazionale per la scuola digitale, dal titolo “La città dorata 4.0 –#FuturaValenza #PNSD”, che si terrà dal 26 al 28 settembre 2018 in vari luoghi al centro di Valenza (Teatro sociale, Centro comunale di Cultura, centro polifunzionale San Rocco e vie della città). 

Ho partecipato quale formatore, a partire da gennaio 2018, ad alcuni degli eventi che si sono svolti sul territorio nazionale e posso affermare che si tratta di un concentrato di attività innovative sicuramente di notevole rilievo e che si svolgono in contesto scenografico coinvolgente. 

Anche nel corso di questa prossima iniziativa a Valenza sono previste attività rivolte a dirigenti, docenti, animatori digitali e team per l’innovazione, personale scolastico, studentesse e studenti, in diverse aree tematiche quali, per citarne alcune, l'AGORA’ (Area per conferenze, incontri istituzionali e testimonianze), la FUTURE ZONE (Area espositiva dedicata alle innovazioni, esperienze e buone pratiche digitali delle scuole locali), il DIGITAL CIRCUS (Area dedicata ai Fab Lab, dimostrazioni di robotica, simulatori e altre innovazioni), il TEACHERS MATTER (Area dedicata alla Formazione dei docenti/dirigenti scolastici sui temi dell’innovazione didattica e digitale, workshop formativi, Master Class), la CIVIC ARENA (Arena per lo svolgimento dell’Hackathon Civico dedicato al futuro del territorio con la partecipazione delle studentesse e degli studenti delle scuole locali), il GOLD HACK, il primo hackathon delle scuole italiane sulla moda, lo STAKEHOLDERS’ CLUB (Area degli stakeholder dove mettere in evidenza le collaborazioni positive delle scuole del territorio sulla didattica digitale con il mondo esterno, l’impresa e la società civile), lo STUDENTS MATTER (laboratori di didattica per studenti del primo e del secondo ciclo).

Come IIS "A. Castigliano" di Asti saremo presenti ad ampio raggio con i nostri studenti provenienti da classi e indirizzi differenti e saremo presenti su più aree:

- FUTURE ZONE (Area espositiva dedicata alle innovazioni, esperienze e buone pratiche digitali delle scuole locali) con uno stand della nostra scuola dal titolo “CREATIVITA' DIGITALE: apprendimento attivo nel Fablab”, coordinato dal prof. Mirko MARENGO e con la preziosa collaborazione di tre dei nostri studenti, impegnati nei giorni 27 e 28 settembre.

- CIVIC ARENA (Arena per lo svolgimento dell’Hackathon Civico dedicato al futuro del territorio con la partecipazione delle studentesse e degli studenti delle scuole locali), in particolare siamo stati selezionati per il CIVIC HACK e saremo in gara con altre 14 squadre del territorio di Asti e Alessandria. Per noi gareggeranno 2 studentesse e 2 studenti delle classi quarte (4M – 4E – 4F), coordinati dal prof. Francesco Antonio LEPORE. L’impegno è su 3 giorni 26-27-28 settembre.

- Area GOLD HACK nazionale, il primo hackathon delle scuole italiane sulla moda; saremo in gara con altre le altre 7 scuole del territorio nazionale selezionate dal MIUR. Per la nostra scuola saranno impegnati 4 studenti classi quarte (4E e 4F) indirizzo manutenzione e assistenza tecnica e 4 studentesse del corso moda e abbigliamento (4M) coordinati dalla prof.ssa Giuseppina PARENTE. L’impegno è su 3 giorni 26-27-28 settembre.

- CERIMONIA di premiazione presso il Teatro Sociale di Valenza essendo noi IIS “Castigliano” di Asti finalisti al Premio Scuola Digitale con il progetto che avevo candidato nel mese di giugno 2018: “Diventa cittadino digitale” e che rappresenta il lavoro di più docenti e di oltre venti studenti del nostro Istituto. In occasione della cerimonia, che si svolgerà il 28 settembre alle ore 16.30 (inizio previsto per le 17), le studentesse e gli studenti delle scuole selezionate (max 6 per ogni scuola) attraverso appositi pitch supportati da video della durata di 6' (3 minuti per il video e 3 di pitching) dovranno illustrare i lavori alla giuria. Al termine verrà scelto un progetto per la provincia di Asti e uno per la provincia di Alessandria che sarà ammesso alla fase regionale.


Nell'ambito dell'area TEACHERS MATTER segnalo il mio intervento dedicato agli Animatori Digitali, ai docenti TEAM dell’innovazione ma anche ai docenti in generale - Un animatore digitale in ogni scuola; ruolo, azioni, buone pratiche, risorse.Il valore aggiunto della nuova community – che si svolgerà 

venerdì 28 settembre 2018 dalle ore 14.30 alle ore 16.00
Aula 1 - Centro Comunale di Cultura Palazzo Valentino - Piazza XXXI Martiri - 
15048 Valenza 

Sarà un’occasione importante di confronto e sarete direttamente coinvolti nel workshop. E’ preferibile portare con sé un proprio dispositivo personale smartphone / tablet per meglio partecipare all’attività.


Per partecipare alle iniziative formative è necessario prenotarsi, registrandosi ai singoli workshop/conferenze. Molti workshop sono con posti limitati e potranno essere prenotati fino a esaurimento posti. 

La partecipazione è assolutamente gratuita ed è possibile prenotare on line il proprio posto. 

L’acquisizione gratuita del biglietto sul sistema informativo per ogni singolo workshop costituisce già conferma di partecipazione. L’iniziativa formativa è stata inserita nella Piattaforma SOFIA (Codice Identificativo 20318), alla quale sarà necessario altresì iscriversi prima del 25 settembre 2018, dopo essersi iscritti con esito positivo ai singoli workshop, per l’attestazione di partecipazione. 

Il programma dell’iniziativa e i relativi aggiornamenti di FuturaValenza sono disponibili alla seguente pagina: 


È possibile trovare il programma e le modalità di iscrizione alle conferenze e ai workshop formativi per docenti TEACHERS MATTER alla pagina: 


(selezionare le varie sale e le varie giornate e prenotare il workshop scelto)

Al seguente LINK la prenotazione per il mio workshop per AD e TEAM innovazione/ docenti.

I visitatori, non partecipanti ai workshop con posti limitati e comunque gli stessi iscritti ai workshop, possono prenotarsi al link sotto indicato (è importante registrarsi per il biglietto d’ingresso alle una/due/tre giornate): 


Arrivederci a Valenza!

a cura di Stella Perrone

venerdì 7 settembre 2018

STOP CYBERVIOLENCE: progetto e formazione - Evento di presentazione

La violenza online è un fenomeno che può avere effetti devastanti sulle persone ed in particolare sui giovani. E’ fondamentale che chi lavora con i giovani sia informato sui sintomi  remonitori e sia preparato nel trattare il fenomeno. Sebbene la tecnologia abbia contribuito alla creazione di questo problema, la tecnologia stessa può fornire soluzioni per affrontarla. 

Il progetto STOP CYBERVIOLENCE, ha realizzato toolkit e metodologie e organizza un corso di formazione nei mesi di Ottobre e Novembre 2018.


I materiali e la formazione saranno presentati in occasione di un evento in cui sarà presentato il progetto  alla presenza dell'Assessore alle politiche giovanili della Regione Piemonte Monica Cerutti, delle prof.sse Elena Ferrara e Nadia Carpi, dell'Osservatorio regionale per il contrasto ai bullismi, formatori, esperti di settore e referenti di alcune associazioni del territorio Essere Umani onlus @Gessetti Colorati, Rodolfo Marchisio, IUSTO - Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo, Dschola - le scuole per le scuole, @CSIG-To, @CeSeDi - Città Metropolitana Torino.


Mercoledì - 19 settembre ore 14.30 
presso Ce.Se.Di - via Gaudenzio Ferrari,1 10124 Torino

Iscrizioni e maggiori dettagli al seguente LINK


a cura di Stella Perrone